eh sì! parlo di elezioni…

Share Button

Allora abbiamo il nuovo Parlamento! Nuovo per modo di dire perché ho visto che rientreranno soggetti che definisco “fastidiosi” per indicare il fastidio che hanno dato al Popolo italiano  senza combinare nulla di buono per migliorare un po’ il nostro ‘Bel Paese’, tanto celebrato dagli spiriti colti come Dante, Petrarca e lo stesso abate Antonio Stoppani che gli dedicò un’opera intera.

La “casta” fa quello che vuole: intriga, disfa e ridisfa, se ne fa beffe dei cittadini, non molla i privilegi ed ignora il Bene dello Stato.

Quelli che hanno frodato lo Stato usando malamente e per interessi privati i fondi pubblici: in parlamento! quelli che non capendo un acca di un settore , magari delicatissimo, hanno solo compiuto danni sulla pelle dei cittadini: in parlamento! quelli che hanno sciorinato parole su parole inutili e vuote per intorbidire i giochi che si facevano: in parlamento! quelli elegantissimi che si divincolavano soddisfatti dalle manovre a tenaglia dei microfoni e registratori senza nulla dire: in parlamento! quelli che hanno svenduto l’Italia con la loro nullità non riuscendo quindi ad impedire, anche minimamente, le tragedie del mondo: in parlamento!  Ecco, questa è la realtà della non-democrazia in cui siamo immersi.

Ci vorranno parecchie generazioni per ripulire l’Italia dalla vecchia cancrena, dal ciarpame stantìo che la imbriglia e che impedisce alla sua anima di risorgere con la veste luminosa della giustizia sociale che, sola, garantisce pace e progresso. #wipiccoli

gabriella rosso

evergreen, ovviamente!