Il segreto

Share Button

Parlo

e cammino

tra la folla

festosa

che sorride

ignara

delle insidie del tempo.

Nessuno

sa  leggermi

e rovesciarmi l’anima

e vedere

lo spettro

azzurrognolo

del controluce.

 

Ma tu,

vivo

grande

reale

muovi i passi

in

un universo parallelo

inconciliabile

alla mia dimensione.

 

Viaggi

su monorotaie

d’aria

in nuvole gonfie di cotone,

ti attardi

per perdere

quel treno

unico

che può giungere

al mio binario

e che da lì

più

non

ripartirà.

gabriella rosso

evergreen, ovviamente!