La buganvillea rossa

Share Button

Mi hai stordita!

Da sempre

tra le rare foglie verdastre

occhieggiavi

con qualche petalo scolorito

e ora

ora sei esplosa

in quel rosso

di sole al crepuscolo

di modestia pudìca

di ferita insanguinata.

 

Mi hai letto

nel cuore

e

vi hai trovato

vita

vi hai trovato

il lago

di una nuova ferita

che geme

senza  speranza.

Vi hai trovato

freschezza

pur nell’oblìo

giovinezza

pur nell’ultimo gorgoglio

attesa

pur nel buio che incede.

 

Sei uscita

a raccogliere

il sangue

e me l’hai offerto

in specchio

questo mattino

di prima estate.

 

gabriella rosso

evergreen, ovviamente!