La sirena

Share Button

 

Piroetto nel blu

scivolo nel verde

dell’acque

giù giù

a perdermi

nel fondo invisibile del mare.

 

Scopro segreti scrigni

dimenticati

avvinghio le braccia

di gioielli

rossi turchini

iridescenti

perle inaspettate.

 

Sono regina

libera

della notte del mare

e

se rompo in un tuffo

l’increspatura

e salgo nell’aria

le stelle attorno

mi danzano

come corona

diamantina.

 

Non sono per te.

Il guizzo

di un pesce

mi allontana

per sempre.

 

Riprendo il mio regno

d’acqua

in silenzi

di note impercettibili

senza calore

tu,

tu cammini nell’erba

calpestando

odorose

corolle di fiori

intrecciato alla sua mano.

 

 

gabriella rosso

evergreen, ovviamente!