Preghiera

Share Button

La donna

nere

le vesti

bianchi

i radi capelli

si gettava

sul pavimento

freddo

del marmo

della stanza in penombra.

Il Signore

bagliori di fuoco

le sue vesti

lucida

la poltrona

il viso sconosciuto

inesprimibile

avvolto di Silenzio

freddo

la guardava:

le mani scarne

giunte

il corpo

un sussulto

di pianto.

“Ridammelo!

mio figlio!

la sua voce

dà cadenza

al mio cuore

il suo sorriso

speranza

d’oro

ai miei giorni!

Bambino!

strappa

anche

il piccolo

mio

brandello

vivo

Signore

lontano

non ami

la vita

dei piccoli

senza di lui

non tornerò

tra

i viventi

buttami

straccio inutile

nell’angolo buio

dimenticami

cancellami

a tutti.

 

 

 

 

 

 

gabriella rosso

evergreen, ovviamente!